video

Loading...

martedì 19 febbraio 2013

Arrendetevi! Siete circondati dal popolo italiano......


Arrendetevi!!!!! 

Siete circondati dal popolo italiano......




BEPPE GRILLO -MOVIMENTO 5 STELLE..

I 100.000 di Milano +40.000 Online



''Senza soldi siamo diventati la prima forza politica del Paese''



M5S a Milano: Dario Fo: noi non ci siamo riusciti, fatelo voi!

DARIO FO SUL PALCO CON GRILLO: "NON MOLLATE, RIBALTATE TUTTO" «Mi sembra di esser tornato indietro di molti anni, alla fine della guerra mondiale quando c'era tanta gente piena di gioia e con la speranza di cambiare. Tutti vogliono sapere che cosa è questa cosa straordinaria, non mollate per favore!».

GRILLO A MILANO: E' FINITA UN'EPOCA! [integrale]

Pubblicato in data 19/feb/2013
http://www.byoblu.com Un'altra piazza piena per il Movimento Cinque Stelle e per Beppe Grillo. Questa volta è piazza Duomo, a Milano. Grillo dal palco: "E' finita un'epoca, è incominciato un grande sogno".

Licenza

Licenza YouTube standard
FATE GIRARE A TUTTI I VOSTRI CONTATTI. TUTTI. L'intervento integrale di Beppe Grillo, questa sera a Milano, in una piazza Duomo piena e festante. "E' finita un'epoca, è iniziato un sogno".
Da lunedì l'Italia avrà una nuova opposizione in Parlamento. E c'è chi giura che addirittura potrebbe anche non essere tale''

FONTE:http://www.youtube.com/u
ser/byoblu?feature=watch






lunedì 18 febbraio 2013

CHI HA GOVERNATO IN ITALIA ... NEGLI ULTIMI 20 ANNI???


CHI HA GOVERNATO IN ITALIA ...

NEGLI ULTIMI 20 ANNI???

Quanti poveracci credono ancora che Bersani sia contro Berlusca o addirittura contro Monti?

E' una finta competizione elettorale. E' una finta guerra fra i tre leader "maximi" ( ma solo per i loro media, prenderanno una legnata a queste elezioni). Giocano una parte, ora fanno finta di litigare, di essere rivali. Il tutto per prendersi i voti dei soliti babbei, per quelle persone che vedono la politica come misero "tifo" e non come servizio alla comunità.
Nei fatti i tre hanno governato insieme fino a ieri, hanno governato tutti loro più di una volta e hanno tutti loro fallito. Ci saranno dei colpevoli per questo disastro economico o no?
Chi ci ha governato fino a oggi? pinco pallino?
Questi elettori che si dividono ancora fra cdx e csx sono talmente imbevuti di propaganda che sono seriamente convinti che la colpa del disastro sia o solo del cdx o solo del csx.
Da una parte è 20 anni che si informano su mediaset e mer.da varia, dall'altra sono cresciuti tra Repubblica e tg3.
Queste persone sono irrecuperabili ma il cambiamento avverrà lo stesso. Basta una minoranza organizzata per liberare il paese dalla partitocrazia.D.
Mi raccomando ..NON votate sempre gli stessi 2 partiti (C-SX...C-DX ) zeppi di ladri, imprenditori,finti cattolici, conservatori di destra, economisti di destra,pseudo-comunisti,finti economisti di sinistra, democristiani e socialisti sfuggiti a "mani pulite".






Questa era l'opposizione a Berlusconi!
Intervento di Luciano Violante alla Camera dei Deputati che spiega senza nessuna vergogna (e con una punta d'orgoglio) che la sinistra italiana ha permesso a Berlusconi di entrare in politica nonostante i conflitti di interesse, moltiplicando il fatturato di Mediaset. 

sabato 16 febbraio 2013

Volantino strategico n°4 - Se Roma piange... Berlino si dispera!


La solitudine dei numeri reali.......

I “numeri reali”, che descrivono le ragioni della crisi, i suoi costi e chi li paga, vagano sconsolati in un piccolo angolo della grande rete. Si erano preparati ad una stagione di notorietà, credevano di diventare delle star e, per questo, si erano fatti belli, vestendosi di grafici colorati, tabelle eleganti, infografiche da urlo. Tutto inutile, perché la scena viene occupata dai loro nemici di sempre: i beceri luoghi comuni.

venerdì 15 febbraio 2013

IL MIRACOLO DEGLI OCCHI DI MARIA

IL MIRACOLO DEGLI OCCHI DI MARIA

Il miracolo degli occhi del quadro della 
Madonna del Duomo di Ancona
25 giugno 1796

Con il nome di miracolo mariano di San Ciriaco si intende un evento riportato nel Regesto dei Miracoli di San Ciriaco[1], un registro tenuto dai parroci del Duomo di San Ciriaco diAncona dal 1706[1], secondo il quale il 25 giugno 1796, presso il Duomo stesso, gli occhi di un quadro della Madonna avrebbero iniziato a muoversi.[2]

Il dipinto, venerato dai marinai e chiamato Regina di tutti i Santi o di San Ciriaco, fu donato nel 1615 al Duomo da un marinaio veneziano per ringraziare laMadonna di aver salvato suo figlio da una tempesta.[3]
Nel 1796 le armate francesi di Napoleone Bonaparte, dopo aver invaso gli Stati del nord Italia, continuarono la loro discesa a sud verso lo Stato pontificio con l'intenzione di conquistare tutti i territori conquistati, saccheggiando chiese e depredandone i beni. [4]
Il generale aveva inoltre firmato l'armistizio che prevedeva la resa e la cessione delle città di BolognaFerrara e Ancona con la possibilità di confiscare tutti i beni della Chiesa.
Il Regesto, nella sua sintesi dei fatti notevoli, narra che gli anconetani, impauriti dalla notizia delle scorribande francesi, ampliata e resa più terrifica dalla propaganda papalina, si fossero rifugiati nel Duomo a pregare affinché alla loro città, in quell'epoca sede del principale porto pontificio, fosse risparmiata l'invasione francese.

Napoleone Bonaparte
Proprio il giorno in cui le truppe napoleoniche si apprestavano ad entrare in città, tra la folla intenta a pregare per scongiurare la temuta occupazione francese, una donna, tale Francesca Marotti[5], disse di aver visto muoversi gli occhi della Madonna raffigurata nel dipinto di San Ciriaco.[4]
La notizia si diffuse rapidamente e furono presto segnalati nuovi casi: l'evento sarebbe continuato ancora per circa sei mesi. [4]
Incaricato di accertare prudentemente i fatti, il Vescovo Ranuzzi riconobbe alla fine la manifestazione e il 6 luglio iniziò il processo di riconoscimento canonico delmiracolo, conclusosi il 25 novembre del 1796. La Madonna del Duomo, "Regina di Tutti i Santi", venne acclamata Patrona di Ancona. A Roma, la Congregazione dei Riticoncesse l'Ufficio liturgico e la Messa propri.[6]
Il 10 febbraio 1797 Napoleone raggiunse Ancona e proclamò la Repubblica Anconitana, che nel 1798 venne annessa alla Prima Repubblica Romana[7]. Veniva suggerito agli occupanti francesi di bruciare l'immagine e di punire come impostori, in particolare i Canonici del Duomo, coloro che avevano diffuso la voce del miracolo.
giacobini anconetani, temendo però le rappresaglie del popolo devotissimo all'immagine, consegnarono di nascosto il quadro a Napoleone che alloggiava a Palazzo Trionfi.[4]
La tradizione vuole che, preso in mano il quadro ritenuto essere una truffa dei preti[5], Napoleone, alla sua vista, sia impallidito e abbia ordinato di tenerlo coperto,[4]restituendo alla Vergine tutti gli ori che le aveva tolto.[8]
Il quadro della Regina di tutti i Santi venne quindi ricollocato in Cattedrale e tenuto coperto solo alcuni giorni la settimana.

domenica 10 febbraio 2013

QUELLO CHE IERI SEMBRAVA IMPOSSIBILE....OGGI STA DIVENTANDO REALTA'.......


 UNA RIVOLUZIONE DEMOCRATICA......

QUELLO CHE IERI SEMBRAVA IMPOSSIBILE....OGGI STA DIVENTANDO REALTA'.......

BEPPE GRILLO -MOVIMENTO 5 STELLE..


Cos'è la rivoluzione democratica ? E' il tentativo di andare oltre il sistema dei partiti attraverso l'organizzazione dei cittadini dalla base, che iniziano a candidare e votare se stessi. Il progetto è portare i cittadini alla guida dei Comuni, delle Regioni,dello Stato, mandando a casa democraticamente i rappresentanti dei partiti che hanno tradito il loro mandato. Una rivoluzione democratica dal basso, fondata sulla partecipazione diretta e attiva, attraverso gli strumenti che oggi ci consentono di mettere in rete tutte le informazioni e le decisioni da assumere.

"Io non so con quali armi sarà combattuta la III Guerra Mondiale, ma so che la IV Guerra Mondiale sarà combattuta con pietre e bastoni." Non sempre Einstein aveva ragione. In questo caso aveva torto. La III Guerra Mondiale è in corso, non si combatte con le atomiche, e qualcuno la sta vincendo, per ora. E la IV non si combatterà con le pietre. La finanza internazionale combatte la sua guerra per il predominio, per lo svuotamento delle democrazie e degli Stati. E' un superorganismo che non rende conto a nessuno, che ha a sua disposizione i media, i politici-camerieri, gli stessi governi. La III Guerra Mondiale non si combatte sul campo di battaglia o con le bombe, ma nelle redazioni dei giornali, nelle televisioni, negli uffici all'ultimo piano delle banche, delle agenzie di rating, delle multinazionali. La notizia non data, la menzogna, il giornalista carismatico, il direttore imposto da poteri finanziari, il sottacere, la demonizzazione delle alternative politiche, la pietrificazione delle idee come se i cambiamenti fossero impossibili, ma soprattutto eversivi, contro un ordine costituito che, è ormai evidente, si tratta dell'ordine dei cimiteri. La III guerra mondiale è in corso, nessuno l'ha dichiarata, è una guerra silenziosa, insidiosa. L'informazione è la sua arma invincibile, per ora, la menzogna, l'attacco gratuito e vendicativo, la macchina della merda sempre pronta all'uso da parte di servi ben pagati per la loro entusiasta prostituzione, la guerra totale a chiunque si ponga fuori dal Sistema a livello, locale, regionale, mondiale. Chiunque ne metta in dubbio la santità, del resto benedetta anche da alti prelati, del Sistema è "anti", contro, fuori, no global. Il Sistema per reggersi ha bisogno dei suoi vassalli nei singoli Stati, di moderni Quisling. Hanno nomi diversi in diversi Paesi, ma la stessa identica politica, la stessa matrice dell'informazione di stampo fascista, lo stesso spossesso di ogni volontà popolare, in nome di una globalizzazione che cancella le libertà individuali e la stessa struttura delle nazioni. La guerra è in corso, il primo modo di combatterla è riconoscerla, prendere coscienza che è in atto, che ha addormentato le nostre menti. Questo è il primo passo, credere che un'altra realtà sia possibile. Un risveglio. Un disgelo. Più il Sistema è disvelato, più diventa rabbioso. La bava alla bocca dell'informazione è un ottimo, splendido, magnifico segnale. Nelle prossime due settimane, prima delle elezioni, ne vedremo la faccia peggiore. Ci vediamo a piazza San Giovanni il 22 febbraio. Sarà un piacere.Beppe Grillo
20 gennaio 2013 o 5 Stelle Belluno
25 gennaio 2013

"L’Italia deve diventare una comunità, nessuno deve essere lasciato indietro. E’ intollerabile, inumano, vedere le file di esodati, sfrattati, disoccupati alle mense della Caritas mentre chi ha sprofondato il Paese nella miseria si muove con la scorta, l’auto blu, senza alcuna preoccupazione economica. I partiti sono i primi responsabili di questa situazione, hanno occupato lo Stato, lo hanno svenduto, spolpato da dentro. Ora, queste persone si presentano, grazie ai giornali e alle televisioni che controllano, come i salvatori della patria, proprio loro che l’hanno affossata, usata per i loro interessi.
L’Italia ha le tasse tra le più alte del mondo, uno dei maggiori debiti pubblici, un tasso di disoccupazione, soprattutto giovanile, che ha fatto emigrare in pochi anni un milione e mezzo di ragazzi italiani, diplomati, laureati con il sacrificio dei loro genitori.
E’ ora di dire basta, questa commedia deve finire o finirà il Paese. Non abbiamo più tempo, dobbiamo mandarli tutti a casa. Tutti coloro che fanno parte di questo marcio sistema, devono andarsene, sparire, ma prima devono giustificare il loro eventuale arricchimento. Io non chiedo il tuo voto, non mi interessa il tuo voto senza la tua partecipazione alla cosa pubblica, il tuo coinvolgimento diretto, se il tuo voto per il M5S è una semplice delega a qualcuno che decida al tuo posto, non votarci. Questo Paese lo possiamo cambiare solo insieme, non c’è alternativa. Usciamo dal buio e torniamo a rivedere le stelle. Lo Stato deve proteggere i cittadini o non è uno Stato, per questo va istituito il reddito di cittadinanza. Io sono Stato, tu sei Stato, noi siamo Stato. Riprendiamoci l'Italia." Beppe Grillo


Volantino strategico n°2 - Lo "spread" della spesa pubblica.


La solitudine dei numeri reali.......

I “numeri reali”, che descrivono le ragioni della crisi, i suoi costi e chi li paga, vagano sconsolati in un piccolo angolo della grande rete. Si erano preparati ad una stagione di notorietà, credevano di diventare delle star e, per questo, si erano fatti belli, vestendosi di grafici colorati, tabelle eleganti, infografiche da urlo. Tutto inutile, perché la scena viene occupata dai loro nemici di sempre: i beceri luoghi comuni.
     Fonti:
    • Grafico della spesa pubblica complessiva in % del PIL: Banca d'Italia - La spesa complessiva dall'unità d'Italia 2009.  Tavola 1 - Spesa delle Amministrazioni pubbliche sul Pil in alcuni paesi europei ed extraeuropei. Anni 1985-2009  (link)
    • Grafico della spesa pubblica in % del PIL al netto degli interessi (spesa primaria): dal 1982 al 2000: Tavola 16 - Totale delle spese al netto degli interessi (link)
      dal 2001: Tavola II - Spesa pubblica primaria: incidenza percentuale sul PIL (link)
    • Ricorda: la prima vittima della crisi è la verità!
       scarica questo volantino e stampane le
      copie che vuoi. Poi, regalale ai tuoi amici!
      FONTE: http://lasolitudinedeinumerireali.blogspot.it/

    Volantino strategico n°3 - Sostiene l'€uropa... (se il Fiscal Compact non è la cura, ma la malattia!)


    La solitudine dei numeri reali.......

    I “numeri reali”, che descrivono le ragioni della crisi, i suoi costi e chi li paga, vagano sconsolati in un piccolo angolo della grande rete. Si erano preparati ad una stagione di notorietà, credevano di diventare delle star e, per questo, si erano fatti belli, vestendosi di grafici colorati, tabelle eleganti, infografiche da urlo. Tutto inutile, perché la scena viene occupata dai loro nemici di sempre: i beceri luoghi comuni.

    Volantino strategico n°3 - Sostiene l'€uropa... (se il Fiscal Compact non è la cura, ma la malattia!)

    Links correlati:
    1. Fiscal Sustanaibility Report 2012
    2. Video: Artiglieria Pesante (er debbbbitopubbbblico) - Alberto Bagnai
    3. Video: Berlusconi e il Fiscal Compact
    Nota: Chiunque dica la verità può essere linkato su questa pagina. Belzebù dice la verità? Belzebù viene linkato! Segnalateci altri interessanti contributi, dell'Arcangelo Gabriele, di Malacoda o di chiunque altro e, se sono interessanti, saranno linkati.

    p.s.  Siccome noi del CSNR siamo democratici e pluralisti, vi segnaliamo anche il 2° volantino del PUD€, che spiega le ragioni per cui voi cittadini DOVETE votarlo. Non è difficile: basta mettere una croce su un simbolo qualsiasi...
    Ricorda: la prima vittima della crisi è la verità!
    scarica questo volantino e stampane le
    copie che vuoi. Poi, regalale ai tuoi amici!
    FONTE: http://lasolitudinedeinumerireali.blogspot.it/

    venerdì 1 febbraio 2013

    Tanto va lo schiavo alle urne che si crede cittadino! VOTA PUD€ volantino n.2


    Tanto va lo schiavo alle urne che si crede 

    cittadino!

    VOTA PUD€ 


    volantino n.2

    Tanto va lo schiavo alle urne che si crede cittadino!
    VOTA PUD€
     Partito Unico Dell'€uro
    Meno Lavoro - Meno Salario - Meno Pensioni
    Meno Ospedali - Meno Scuole - Meno Stato Sociale
    Meno Giustizia - Meno Uguaglianza - Meno Libertà
    Meno Diritti - Meno Democrazia
    Più tasse, Più soldi alle banche, Più privatizzazioni,
    Più ricchezza ai più ricchi, Più €uropa per tutti...
    Cari sudditi, bravi, ripetete con noi: RIFORME STRUTTURALI, è così bello e facile governarvi. La propaganda fa miracoli! L'Italia non ha fatto le riforme strutturali (sono 20 anni che le facciamo,  e ora vi diamo il colpo di grazia). Sono importanti per NOI, per mantenere l'€URO, che è la moneta forte e non svaluta tra i paesi €uropei. A NOI LA SVALUTAZIONE E L'INFLAZIONE (anche poca) FANNO PAURA! Con tutti i soldi che abbiamo accumulato sfilandoveli LEGALMENTE ci rimettiamo troppo (grazie €uropa! Grazie per privatizzazioni e liberalizzazioni). Avete visto come è aumentata la distanza tra ricchi e poveri? E quanti nuovi poveri abbiamo creato? Così vi sentite meno soli.

    RIFORME STRUTTURALI - privatizzazioni di beni e servizi pubblici... bravi, continuate a gridare LADRI CASTA CRICCA CORRUZIONE, a chiedere MENO STATO, che bischeri, lo Stato siete voi, ci siamo già presi quasi tutto, con la scusa di essere efficienti, sì, tanto ci pagate al prezzo che decidiamo e nessuno ci può mettere il becco, vedi la spazzatura... ora NOI CI PRENDIAMO TUTTO.