video

Loading...

sabato 21 luglio 2012

LA RICERCA....é un principio di libertà !! Prof. PAOLO ZAMBONI '' Brave dreams''

LA RICERCA....é un principio di libertà !!
Prof.  PAOLO ZAMBONI   '' Brave dreams''

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1982 si specializza in Chirurgia Generale e Chirurgia Vascolare. Dal 1987 al 1992 è ricercatore presso l'Università di Sassari, poi presso l'Università di Ferrara.
Si specializza a partire del 1992 sulle tecniche chirurgiche per il risparmio del patrimonio venoso presso il Dipartimento di Chirurgia Vascolare, Università della California a San Francisco (USA). Dal 1993 al 1995 è visiting professor presso il dipartimento di Chirurgia dell’Uniformed Services University of the Health Sciences di Bethesda (MarylandUSA). Dal 2004 è direttore del centro malattie vascolari dell'Università di Ferrara.

Pubblicato in data 19/lug/2012 da 
Convegno il Bene a Cortina "Verticale e Solidale" - prof. Paolo Zamboni - 07/07/2012

lunedì 16 luglio 2012

Il più Grande Crimine (Paolo Barnard) Ecco cos'è accaduto veramente alla democrazia e alla ricchezza comune. E a vantaggio di chi.

Il più Grande Crimine  (Paolo Barnard)

Ecco cos'è accaduto veramente alla democrazia e alla ricchezza comune. E a vantaggio di chi.




“Le elite sapevano che gli Stati a moneta sovrana avrebbero potuto creare la piena occupazione senza problemi, in tutto il 
mondo, ma ciò gli avrebbe sottratto il potere. Dovevamo soffrire.”

Ecco come morimmo (Paolo Barnard)






"Il piu' grande crimine" di Paolo Barnard

AVVERTENZA
Questa è una inchiesta di rigore scientifico che si e' avvalsa
della consulenza di dodici economisti universitari internazionali.
I loro nomi,le note e la bibliografia che attestano della serietà di questo saggio sono elencati in calce.
Mal'ho scritto in stile narrativo affinché chiunque lo possa leggere e divulgarlo.

Ecco cos'è accaduto veramente alla democrazia e alla ricchezza comune. E a vantaggio di chi.



La Grecia al patibolo, il boia si chiama Trattato di Lisbona.

Sarò brevissimo e chiaro. Scrissi tempo fa che i trattati europei, da Maastricht a Lisbona, sono stati pensati per il bene delle elites neoliberali a scapito della libertà e del futuro di milioni di noi. Ho detto: essi sono una minaccia mille volte più orrenda di qualsiasi magagna del berlusconismo, eppure nessuno fra le ‘belle anime’ qui da noi se li fila.
Oggi la Grecia  è sotto inquisizione, le stanno spaccando le ossa i torturatori di Brussell, udiamo le grida fin da qua, quel popolo verserà sangue come non si può immaginare, coi tagli feroci a qualsiasi cosa assomigli a un sevizio pubblico, alla propria economia, futuro, speranza, ordinati ai boia europei dal Tribunale Internazionale degli Investitori e degli Speculatori,  cioè i padroni del mondo.
La Grecia potrebbe ribellarsi, stracciare i

domenica 15 luglio 2012

Si chiama “Passamano” il primo negozio in Italia basato sul baratto


Si chiama “Passamano” il primo negozio in Italia basato sul baratto


Negozio basato sul baratto    Fa un certo effetto entrare in un negozio e scoprire che le casse non ci sono, che il denaro non ha valore, che sono altri gli aspetti che fanno di questa comunque una attività economica e commerciale, anche se del tutto particolare.
Questo “esercizio” si trova in Italia, in particolare a Bolzano e si chiama “Passamano”. Chi ha avuta l’idea di metterlo in piedi utilizza una filosofia semplicissima a pensarci: quella del recupero e del riutilizzo degli oggetti.

giovedì 12 luglio 2012

Rivoluzionarie tecnologie Free Energy




Rivoluzionarie tecnologie Free Energy




La Fondazione Keshe, che si trova in Ninov, in Belgio, ha annunciato che effettuerà il rilascio de“la prima fase della sua tecnologia spaziale, gravitazionale e magnetico (Magravs System) che ha sviluppato, a tutti gli scienziati di tutto il mondo contemporaneamente, per la produzione e la duplicazione”. La Fondazione dice che permetterà viaggio dall’Iran a New York in circa dieci minuti di tempo, oltre a fornire sistemi energetici gratuiti per i cittadini di tutto il mondo. A seguito del rilascio di queste tecnologie energetiche e spaziali, la fondazione si occuperà della carenza di cibo e di acqua di tutto il mondo che saranno risolti, essi affermano, attraverso la condivisione delle proprie tecnologie al basate sul plasma. Se siete interessati a saperne di più sulla Fondazione Keshe e il loro gruppo controllato al Keshe International Space Institute, visitate il sito web seguendo il link sottostante e leggete la loro dichiarazione d’intenti e il dettaglio del loro piano di rilasciare questi progetti a tutti gli scienziati di tutto il mondo il 21 settembre del 2012
 




Ecco comunque di seguito il testo dell’annuncio, che promette una rivoluzione tecnologica totale.

mercoledì 11 luglio 2012

La Battaglia Legale dei Tedeschi per Bloccare i Salvataggi della Zona Euro


La Battaglia Legale dei Tedeschi per Bloccare i Salvataggi della Zona Euro



Un articolo del Telegraph sulla battaglia in corso in Germania per bloccare il meccanismo dei salvataggi. La Corte costituzionale Tedesca difende il suo ruolo, mentre la nostra ci ha rinunciato da sempre.


di Ambrose Evans Pritchard - La Corte costituzionale tedesca può richiedere fino a tre mesi per pronunciarsi su un provvedimento volto a bloccare il meccanismo di salvataggio dell' eurozona, lasciando in sospeso i mercati mentre la crisi del debito dell'Eurozona erode la fiducia.

Chief Justice Andreas Vosskuhle ha detto che al tribunale di Karlsruhe deve essere concesso un periodo di tempo "costituzionalmente ragionevole" per pesare questioni di grande rilevanza pubblica, ignorando gli avvertimenti che ogni ulteriore ritardo da parte del creditore chiave dell'eurozona potrebbe innescare una catena di eventi disastrosi.


Il Ministro delle finanze Wolfgang Schauble ha detto agli otto giudici che ci sarebbero "gravi conseguenze che vanno ben oltre la Germania", se il caso si dovesse trascinare a lungo, rischiando una crisi di finanziamento per gli Stati UEM in difficoltà e mettendo in dubbio l'intero progetto euro.

L'urgenza è stata messa in rilievo dal premier Italiano Mario Monti, che ha avvertito che il suo paese potrebbe aver bisogno di un "supporto temporaneo" dai fondi di salvataggio della zona euro per abbattere gli spread sulle obbligazioni, e non per pagare i dipendenti pubblici, “come in Grecia”.

L'Italia ha il terzo debito pubblico al mondo a 1.950 miliardi di €, con un grande bisogno di finanziamento nei prossimi due anni. Una richiesta formale di un pacchetto di salvataggio della zona euro potrebbe testare il sistema sul punto di rottura.

Il caso in Germania è fondato su un combinato di denunce da parte di professori, politici e cittadini attivisti, i quali tutti avvertono che le politiche di salvataggio della zona euro sono diventate una grave minaccia alla democrazia Tedesca e alle prerogative del Bundestag.

Essi hanno chiesto un'ingiunzione per impedire alla Germania di partecipare al Fiscal Compact della UE o al Meccanismo Europeo di Stabilità (ESM), il fondo di salvataggio permanente da € 500 miliardi dell'eurozona.

domenica 8 luglio 2012

Questo si che è un professore....altro che Mario Monti e company !!(Diffondete)

Questo si che è un professore....altro che Mario Monti e company !!(Diffondete)
 Alberto Bagnai


Sono professore associato di politica economica presso il Dipartimento di Economia dell'Università Gabriele d'Annunzio di Chieti-Pescara. Tengo corsi di Politica Economica e di Economia e Politica della Globalizzazione. Sono ricercatore associato al Centre de Recherche en Economie Appliquée à la Mondialisation (CREAM) dell’Università di Rouen. Mi occupo di economie emergenti e della sostenibilità del debito pubblico ed estero. Ho pubblicato su China Economic Review, Open Economies Review, Review of the World Economy, Applied Economics, Economic Modeling, e altre riviste nazionali e internazionali.
http://goofynomics.blogspot.it/
 per quel che riguarda il dato, diciamo così, cronachistico del racconto, di quello che è successo negli ultimi anni, sì, naturalmente è indubbio che la nostra crisi deriva da uno shock esterno che è stato causato dalla crisi finanziaria degli Stati Uniti e della quale si potrebbe parlare. Per quel che riguarda, viceversa, la struttura della crisi europea, io ritengo, insieme a tanti altri, che in effetti sia un film già visto, cioè che si sta riproponendo nei paesi periferici dell'Eurozona, una situazione che negli ultimi trent'anni abbiamo visto riprodursi più o meno con lo stesso meccanismo e con le stesse fasi in tutti i Paesi che hanno subito importanti crisi finanziarie. L'aggancio della valuta ad una valuta estera, aggancio che nel caso dei Paesi dell'Eurozona ha raggiunto il suo parossismo perché abbiamo addirittura creato un'unione monetaria, il che significa avere non solo un cambio fisso, ma addirittura un cambio uno a uno irrevocabile, irreversibile. Tengo a precisare che il tasso di cambio è una cosa umana e quindi è reversibile come tutte le cose umane. Cosa sulla quale, per esempio, campano gli avvocati matrimonialisti.





Pubblicato in data 06/lug/2012 da 
"CONTENUTI DI SPESSORE E INTEGRALI, PERCHE' CHI NON HA TEMPO, NON HA NEPPURE SPERANZA..." [Byoblu]http://www.byoblu.com/post/2012/07/06/Alberto-Bagnai-ce-lo-chiede-lEuropa!.aspx Prendetevi tutto il week-end, se necessario, per guardare l'intervista che avete voluto e reso possibile voi, con il vostro desiderio di conoscenza e il vostro contributo. Grazie! E diffondete...http://www.byoblu.com/post/2012/07/06/Alberto-Bagnai-ce-lo-chiede-lEuropa!.aspx

Alberto Bagnai - il mio nome è Bond. Eurobond!


Pubblicato in data 28/mag/2012 da 

Convegno a Frosinone, 26 maggio 2012 - La natura dell'euro: la pillola rossa o la pillola blu. Intervento di Alberto Bagnai. La playlist:http://www.youtube.com/playlist?list=PLE25D3C2C65C5DE49&feature=view_all


Vedi anche: http://www.ecodellarete.net/code/xslt.aspx?guid=4a61db00-69c6-43c2-8820-79fec...

domenica 1 luglio 2012

Vinciamo noi !!Nessun miracolo,ma una nuova concreta speranza per i malati di Sclerosi Multipla !!

VINCIAMO NOI !!!







Ho il cuore pieno di lacrime e vi vorrei raggiungere tutti!
Mi chiamo Matteo Dall’Osso. Quando avevo 19 anni mi diagnosticarono malato di sclerosi multipla. Ho avuto quasi tutti i sintomi fino ad arrivare alla sedia a rotelle. Ho scoperto l’origine della malattia e ora diplopia (visione sdoppiata), sensibilità di tutte le parti del corpo, tensione alle gambe, difficoltà di coordinazione arti superiori, mancanza di concentrazione, inimmaginabile stanchezza, sensazione improvvisa di fare pipì, impossibilità di movimento arti inferiori sono solo un brutto ricordo.
Scrivere il libro e riportare tutto sul mio sito internet è l’unico modo che ho di comunicarlo (vi sarà tutto chiaro alla fine!)
In questo sito cercherò di spiegarvi tutto in maniera semplice, in modo che voi conosciate la mia verità! E’ molto difficile separare la mia vita personale fatta di emozioni e sentimenti dalle ragioni tecnico-scientifiche, ma io ci provo…
Vi chiedo quindi di seguirmi nel mio percorso di vita. Vi parlerò di:
  • Tutto sulla mia vita.
  • I miei sintomi.
  • I miei esami, con le relative spiegazioni.
  • Le cure a cui mi sono sottoposto.
  • Le mie condizioni attuali.
  • I miei consigli, le mie considerazioni, il mio parere.
  • Cosa i miei amici pensano di me, giusto perché voi possiate conoscermi meglio…
  • I miei ringraziamenti!